Fanciulle - Linguarossa

logo Linguarossa
Vai ai contenuti
Grazie della visita ^-^
Umberto Saba e le sue poesie...
grey line

Fanciulle

Maria ti guarda con gli occhi un poco
come Venere loschi.
Cielo par che s'infoschi
quello sguardo, il suo accento è quasi roco.

Non è bella, né in donna ha quei gentili
atti, cari agli umani;
belle ha solo le mani,
mani da baci, mani signorili.

Dove veste, sue vesti son richiami
per il maschio, un'asprezza
strana di tinte. È mezza
bambina e mezza bestia. Eppure l'ami.

Sai ch'è ladra e bugiarda, una nemica
dei tuoi intimi pregi;
ma quanto più la spregi
più la vorresti alle tue voglie amica.
 

Fanciulle... ^-^

I testi sono di proprietà dei rispettivi autori che ringrazio per l'opportunità che mi danno far conoscere gratuitamente a studenti ed agli utenti del web i loro testi per solo finalità illustrative didattiche.
Vedi anche:
LA BIOGRAFIA  |  E le sue poesie: |  FANCIULLE |  LA MALINCONIA  |   IL TORRENTE  |  A MIA MOGLIE   |   UN RICORDO  |   LA FOGLIA  |   DONNA   |  
"La poesia è fatta di parole che ardono, parole che possano trarre dal buio chi non vede...parole la cui luce, come un faro, guida il marinaio al porto fuori dalla tempesta; parole buone che danno conforto, asciugano il pianto, aiutano a vivere. La poesia può esprimere con dieci parole quello che nemmeno una vita ed un miliardo di parole riuscirebbero a spiegare..."
Sito è on-line dal 30.12.2011, grazie a tutti gli amici che sono passati a trovarmi...
hot line
smallseotools.com –  pagerank checker CSS Valido! sito protetto Licenza Creative Commons
Torna ai contenuti